STAY HEALTHY WITH DNA PROFILE

ACIDO DESOSSIRIBONUCLEICO: SEMBRA UNO SCIOGLILINGUA, MA È IL DNA, UNA MACROMOLECOLA CHE CONTIENE LE INFORMAZIONI GENETICHE DELLA MAGGIOR PARTE DEGLI ORGANISMI VIVENTI. È SIMILE A UNA CARTELLA CLINICA SU CUI È SCRITTO IL FUTURO DEL CORPO CON LE PATOLOGIE DI CUI SOFFRIAMO O SOFFRIREMO. SE LO SFRUTTASSIMO PER POTER PERSONALIZZARE UN REGIME ALIMENTARE CORRETTO?

La nutrigenomica è la scienza che studia i rapporti tra il patrimonio genetico, il genoma e la variabilità interindividuale ai cibi: attraverso l’alimentazione infatti si può modificare il modo in cui i geni esprimono la loro funzione nell’organismo, facendo funzionare meglio, ad esempio, il metabolismo di una persona.

In base alle scelte nutrizionali si possono accendere o silenziare come bottoni alcuni geni, condizionando così il funzionamento dell’organismo.

Quali sono i geni specifici da analizzare? La mappatura per la dieta si focalizza sulle mutazioni di tre geni denominati: Fabp2, Pparg eAdrb2, quelli che controllano il metabolismo e l’assimilazione di grassi e zuccheri.

Il test è rapidissimo: un tampone viene sfregato contro la mucosa della guancia. Il costo è determinato a seconda dei casi variando da 200 a 400 euro e può essere effettuato in molti ospedali presentando la prescrizione medica.