MADISON NICOLE ZIEGLER

LA GIOVANISSIMA BALLERINA, A SOLI QUATTORDICI ANNI, È DIVENUTA MUSA ISPIRATRICE DELLA CANTANTE “SIA”, RIVOLUZIONANDO IL CONCETTO DI BALLO. MADISON NICOLE ZIEGLER HA PORTATO SULLO SCHERMO UN’INTERIORITÀ FATTA DI MOVIMENTI CONVULSI E INTENSI: UNA DANZA TRIBALE E VISCERALE RICCA DI EMOZIONI E SENSAZIONI FORTI. UNA TECNICA PERFETTA, SOFISTICATA E PRECISA TALE DA ESSERE VISTA COME OPERA D'ARTE IN MOVIMENTO.

Madison Nicole Ziegler, danzatrice bambina, protagonista di una danza primitiva e passionale vanta un percorso artistico costellato da successi intensi: ha elettrizzato il mondo con la sua tecnica, i suoi movimenti, la sua mimica. Un mix di ironia, tragedia, energia e casualità. L’arte è assemblaggio di diversi stili, idee e concetti, i movimenti della ballerina non sono rassicuranti e l’impatto emotivo è prorompente, a tratti violento. Una vera esplosione di emozioni.

L’adolescente è nata a Pittsburgh il 30 settembre 2002, ha cominciato a ballare all’età di due anni ed è tra le più giovani danzatrici professioniste al mondo. A soli sette anni ha preso parte al programma televisivo di Paula Abdul “Live to Dance“ e ad otto ha partecipato al reality show “Dance Moms“ in onda sul canale Lifetime, che narra le giornate dei giovani ballerini della Abby Lee Dance Company. Ma il successo e la vera espressione di se stessa sono arrivati proprio attraverso quella straordinaria capacità artistica nel cuore dei video di Sia. Con “Chandelier” la talentuosa Madison Nicole ha vinto il premio come miglior coreografia negli MTV Video Music Award 2014. Bambina prodigio, di origini polacche, tedesche ed italiane, Maddie danza all’interno di una gabbia nel video “Elastic Heart” con il ventinovenne ballerino americano Shia LaBeouf, star del film “Nymphomaniac”. Una danza contemporanea, un “corpo a corpo” che ha mosso critiche dovute alla giovane età della ragazza a causa dell’erotismo ben palpabile attraverso i due protagonisti.

Trasformista. Drammatica. Allegra. In “The Greatest”, l’ultimo lavoro di Sia, il suo modo unico e originale di muoversi attraverso la musica assume significati diversi: recitazione, danza ed arte. C’è qualcosa di insolito nell’approcciarsi alla danza in questa giovane artista che va oltre il talento e la passione. Un bisogno di celebrarsi attraverso l’estremizzazione del movimento e del suo contrario, portando in scena ogni piccola cellula del corpo e dell’ anima. Oltre ad un corpo plasmato dalla danza, possiede un volto perfetto ed angelico, occhi trasparenti ed un sorriso radioso che ha ipnotizzato gli stilisti di moda che l’hanno persino scelta come testimonial. Le sue interpretazioni e la sua energia rappresentano la potenza dell’arte in ogni sua forma, la danza come gesto liberatorio, puro ossigeno per chi la osserva nella sua grandiosità di adolescente ancora acerba.

Testo di Barbara Cialdi