ANVERSA

Anversa è come una boutique, dalle facciate dei palazzi Art Nouveu, ai tanti negozi di moda, design, arte e un’intera via dedicata all’antiquariato

La chiamano la capitale dei diamanti.

È piccola, tanto che la puoi percorrere tutta in uno o due giorni a piedi o con le simpatiche biciclette Velo (velo-antwerpen.be) messe a disposizione gratuitamente dalla città. Ed è al centro del nord Europa: a un’ora di treno da Bruxelles, a due Amsterdam e tre da Parigi. La stessa stazione dei treni è un vero e proprio monumento architettonico che vale una visita.

Anversa è come una boutique, dalle facciate dei palazzi Art Nouveu, ai tanti negozi di moda, design, arte e un’intera via dedicata all’antiquariato che si chiama Klosterstraat: fermatevi ad ammirare il civico 46 (46kloosterstraat.com) con i busti colorati a decorare ogni finestra del medesimo palazzo.

Poco distante, a Marnixplaats, trovate il famoso Fiskebar (fiskebar.be) per mangiare del buonissimo crab burger; nella stessa piazza fermatevi da Vitrin (vitrin.eu) a fare un aperitivo e anche dopocena, è un classico ritrovo per i giovani.

È anche la patria di grandi designer come Ann Demeulemeester (anndemeulemeester.be) e Dries Van Noten (Nationalestraat 16 – driesvannoten.be) e una visita ai loro flagship store è d’obbligo se vi trovate in centro città; quello di Dries è vicino al Momu, il museo della moda (momu.be), e non per pura coincidenza.

Qualche indirizzo per fare uno shopping un po’ ricercato? Think Twice per qualcosa di vintage, Moose in the city (moose-in-the-city.com) se cercate il concept store di grido, o da Your (your-antwerp.com) un bel multi brand, uno dei pochi aperto anche la domenica.

Sushi addicated? Questi sono i posti che fanno per voi in città: ROJI Sushi (roji.be) in Oude Koornmarkt 26 e il Sushi Palace (sushipalace.be), che dal nome diced già tutto, attenzione, anche in termini di prezzo!. Se ci andate d’estate non potete perdervi i ZomerBar, allestiti al fianco del fiume Schelda, vere oasi di relax per grandi e piccini con musica, ristoranti e spiaggia, aperte dalle 15 fino a notte fonda.

Testo e foto di Emanuela Virago